SERVICES

Habitech è la principale società  in Italia per la consulenza nel settore dell'edilizia sostenibile, ed ha al suo attivo più di 70 progetti certificati tra LEED e BREEAM e decine di collaborazioni nel mondo Real Estate.

Le modalità sono quelle della trasformazione dei processi di gestione e della qualità dei prodotti mediante l’introduzione di sistemi di misura e certificazione ambientale e di certificazione dei soggetti (certificazione delle competenze).

Habitech offre servizi al mercato ed ai Soci per migliorarne il posizionamento e la performance sui mercati, perseguendo anche l'obiettivo di favorire lo sviluppo imprenditoriale attraverso il sostegno alla ricerca guidata dal mercato negli ambiti della sostenibilità ambientale.

  • Habitech, promotore e fondatore del Green Building Council Italia , ha introdotto in Italia la certificazione LEED: uno strumento di misura della sostenibilità in edilizia volontario e indipendente tra i più diffusi a livello internazionale. In pochi anni Habitech è diventata tra i leader in Europa nella consulenza per l’edilizia sostenibile con un pacchetto innovativo di servizi per tutti i percorsi di certificazione LEED vantando la più ampia quota di mercato sul territorio nazionale.

    Ad oggi Habitech detiene il più alto share di progetti certificati in Italia, ha supportato il 100% dei progetti certificati LEED EB:O&M e ha già portato a termine con successo la prima versione pilota in Italia del protocollo LEED EB:O&M v4 sull'ottocentesca Casa Natura Villa Santi del Parco Naturale Adamello Brenta.

    HABITECH E' LEED PROVEN PROVIDER EXISTING BUILDING: la prima società al di fuori degli Stati Uniti ad ottenere questo riconoscimento.

  • Lo standard britannico BREEAM  permette di misurare il grado di sostenibilità dell’edificio e del processo di progettazione, realizzazione e gestione rispetto a standard internazionali.

    Habitech è LICENSED ASSESSOR COMPANY con 3 Licensed International Assessor, un BIU Auditor e un BREEAM AP.

    Habitech supporta il Cliente nel processo per il conseguimento del livello di certificazione BREEAM desiderato; in particolare, il ruolo della nostra società attraverso i professionisti accreditati ha i seguenti obiettivi:

    • Gestire l’intero processo di certificazione;
    • verificare il rispetto degli obblighi legati a BREEAM nelle attività di progettazione, costruzione e gestione dell’edificio;
    • supportare e gestire il processo di certificazione con l’ente revisore
  • Il protocollo di certificazione WELL è stato appositamente studiato per verificare e certificare il livello di salubrità e di benessere di chi vive negli ambienti costruiti.

    Questo tipo di protocollo, pensato per essere applicabile su qualsiasi edificio a prescindere che sia certificato LEED, rispetto al quale comunque ne costituisce un logico completamento di percorso, è fondato sulla misurazione, certificazione e monitoraggio di tutti gli aspetti dell'edificio che possono avere impatto sulla salute ed il benessere degli occupanti.

    WELL è amministrato dall'International WELL Building Institute™ (IWBI), una Public Benefit Corporation (secondo la Legge Americana), la cui missione è di migliorare la salute umana e il benessere intervenendo sull'ambiente "costruito".

    Questo sistema è centrato sugli esseri umani ma supporta anche i datori di lavoro che spendono fino al 90% dei loro costi operativi annuali sulle persone.

    Ciò significa che anche un piccolo impatto sulla produttività, l'impegno e la soddisfazione sul posto di lavoro può avere enormi ritorni sugli investimenti.

    Il sistema di certificazione è di tipo olistico, quindi come per il protocollo LEED è suddiviso in aree tematiche specifiche, all'interno delle quali si devono misurare, monitorare e quindi certificare le prestazioni, nel dettaglio:

    • BENESSERE PSICOFISICO - incentiva il legame tra la natura e l'essere umano e la consapevolezza da parte delle persone circa il proprio stato di salute e di benessere
    • COMFORT - promuove ambienti più confortevoli quindi meno rumorosi, più puliti e caratterizzati da un tranquillità effettivamente percepibile
    • MOVIMENTO - scoraggia la sedentarietà  tramite le presenza di spazi dedicati al movimento attraverso strutture dedicate parchi pubblici, piste ciclabili, palestre e centri sportivi.
    • ILLUMINAZIONE - sostiene l'adozione di strategie atte a massimizzare la luce naturale e l'utilizzo di luce artificiale nel limite in cui risulta essere necessaria e sufficiente alla tipologia di attività che si svolge in ciascun ambiente dell'edificio.
    • ALIMENTAZIONE - previene l'adozione di costumi alimentari malsani da parte degli occupanti promuovendo la "consapevolezza alimentare".
    • ACQUA - richiede che l'acqua sia facilmente accessibile a tutti gli occupanti in modo da incoraggiarne l'utilizzo e sia di qualità controllata, priva di metalli, disinfettanti, cloro ecc.
    • ARIA - richiede che venga garantita un'elevata qualità dell'aria tramite l'impiego di materiali atossici costante monitoraggio e manutenzione degli impianti dedicati al ricambio dell'aria e con l'adozione di filtri antiparticolato.

    L'adozione di questo protocollo sui propri immobili in Europa costituisce una "proof of leadership", con certi benefici in termini di maggiore produttività e con un grande appeal verso l'esterno derivante dal maggiore benessere garantito ai propri dipendenti con evidente aumento della social responsability percepita in azienda e dal mercato.

  • Il Commissioning è un processo di qualità che garantisce il rispetto degli intenti progettuali e delle richieste del committente durante tutto il ciclo di vita degli impianti, dalla fase di progettazione, alla costruzione fino alla prima occupazione.

    Oggetto dell’analisi è il complesso degli impianti HVAC - Heat Ventilation Air conditioning and Cooling. Il Commissioning consente di verificare che gli impianti operino secondo le esigenze della committenza, attraverso l’analisi combinata degli impianti responsabili del riscaldamento, della ventilazione, del condizionamento, del trattamento dell’aria, della distribuzione dell’acqua calda, delle pompe di calore, dell’illuminazione e dei sistemi legati alla produzione di energia elettrica e termica da impianti a fonti rinnovabili.

    I servizi che Habitech fornisce in termini di Commissioning degli impianti contribuiscono, ma non si limitano, al soddisfacimento delle richieste dei protocolli LEED in relazione al Commissioning di Base, al Commissioning Avanzato e al Retro Commissioning.

  • L’attività di Diagnosi Energetica (o Energy Audit) è servizio tecnico di supporto alle certificazioni di sostenibilità per l’attuazione di una politica volta al contenimento dei consumi e al miglioramento delle prestazioni del patrimonio edilizio, oggi previsto anche dal D.Lgs. 04/07/2014, n.102.

    Il servizio prevede l'analisi puntuale del complesso dei consumi dell'immobile e delle caratteristiche degli impianti tecnologici al suo interno, fornendo una fotografia dei flussi energetici in relazione agli scopi, ai locali interessati e al momento dell'analisi.

    Sulla base dei risultati della diagnosi, viene tracciato un preciso piano d’intervento per l'efficientamento delle strutture e la contestuale produzione della documentazione di conformità ai sensi della normativa vigente.

    In coerenza da quanto richiesto dalla legislazione, Habitech offre i servizi di:

    • Raccolta dati tipologici degli impianti e degli edifici con acquisizione dei trend di consumo, di utilizzo degli impianti e di occupazione dei volumi serviti
    • Analisi delle criticità
    • Definizione modello di calcolo
    • Studio delle criticità simulate e valutazione degli interventi
    • Stesura del piano programmatico di intervento
    • Redazione del Report di Diagnosi Energetica con la restituzione dei risultati ottenuti
  • Habitech offre il servizio di modellazione energetica in regime dinamico del sistema edificio-impianto, con software riconosciuti da LEED.

    La modellazione energetica dinamica è uno strumento di previsione dei consumi energetici globali a partire da un modello di simulazione che riproduce il reale comportamento energetico del sistema edificio-impianto. L'Energy Modeling permette di conoscere il comportamento sinergico di tutti gli usi energetici associati di un immobile. I risultati del modello consegnano la risposta dell'edificio alle sollecitazioni climatiche esterne, accrescendo la consapevolezza dell'andamento dei consumi in relazione alla localizzazione geografica e del suo il microclima giornaliero e stagionale.

  • Il programma GREENMAP  e’ rivolto al settore dell’industria, della  manifattura e dei servizi.
    La sostenibilità coinvolge sia ciò che una azienda fa sia come lo fa, incide sul valore reputazionale,  coinvolge la filiera economica che contribuisce alla realizzazione di un prodotti, i processi produttivi e l’uso consapevole delle risorse primarie, i luoghi, le persone, la cultura di impresa.  La lettura delle evidenze di prodotto contribuisce a rendere evidente la catena del valore.

    Le attività che portiamo sul mercato hanno obiettivi specifici per il cliente: lavorare  su  un metodo di valutazione ed analisi del proprio prodotto sia in termini di processo, sia in termini di confronto con i competitor di categoria, sviluppato fianco a fianco con Habitech. 

  • Habitech ha introdotto per primo in Italia la Due Diligence di Sostenibilità come servizio complementare alle Due Diligence Tecniche, Immobiliari ed Ambientali.

    É un servizio che, per immobili in portafoglio o in acquisizione, risponde alle seguenti domande:

    • Puó essere certificato LEED EB:O&M o BREEAM In Use? Con quali interventi? Con quali costi? Con che ritorni?
    • É “future proof”? É in linea con le performance delle direttive EU riguardanti gli NEZB - Net Zero Energy Building?
    • I consumi reali sono in linea con quelli attesi?
    • Gli impianti operano alla massima efficienza possibile?
    • Il comportamento degli utenti é virtuoso?
    • Che impatto hanno cambiamenti climatici ed eventi meteo estremi?
    • Quali sono punti di forza, di debolezza, opportunitá e minacce?
  • ENERGY PERFORMANCE CONTRACT - E.P.C.

    Habitech ha all’attivo esperienze di ottimizzazione di performance energetiche sia di singoli edifici sia di interi patrimoni immobiliari al di fuori del protocolli volonotari di sostenibilità. Si tratta di attività di Energy Audit indipendenti, così come interventi di efficientamento tramite l’applicazione di Energy Performance Contract (EPC)con il supporto di Energy Service Company (E.S.Co.).

    Il patrimonio edilizio pubblico italiano rappresenta uno dei settori nei quali la riqualificazione energetica potrebbe dare più vantaggi, se non fosse per la difficile situazione economica in cui versano gli enti amministrativi.

    Le inefficienze energetiche dell’Edilizia Residenziale Pubblica sono oggi causa di costi di gestione e di fornitura energetica elevati, specialmente se considerati in proporzione ai canoni di locazione concessi. Tali alti costi sono dovuti in gran parte, oltre ad una componente comportamentale dell’utente, soprattutto all’età media del patrimonio in questione – raramente minore dei 30 anni – che si riflette anche su uno stato di conservazione non buono delle opere murarie e sull’obsolescenza degli impianti termomeccanici.

    Quello pubblico è il settore che ha maggiore interesse nell'applicare soluzioin innovative nei protocolli di efficientamento del proprio portfolio immobiliare: da un lato riducendo le spese di gestione del portafoglio immobiliare di sua proprietà, dall’altro generando esternalità positive sulla filiera. In questo senso, con il recepimento della Dir. 2012/27/UE con il D.Lgs 102/2014, si sono aperte nuove opportunità e nuovi orizzonti applicativi nel mercato dell’efficientamento energetico, sia nel settore della domanda sia dell’offerta di servizi. E in questo contesto l’applicazione dello strumento dell’EPC - Energy Performance Contract assume un ruolo chiave per rilanciare il settore della riqualificazione in ambiti di investimento notoriamente in difficoltà come il settore pubblico.

     

    PIANI D'AZIONE PER L'ENERGIA SOSTENIBILE (PAES)

    La Provincia di Trento ha avviato un procedimento virtuoso per il raggiungimento degli obiettivi imposti dall'Unione Europea all'interno del Pacchetto per il Clima e l'Energia 2020 *.

    Habitech è stata identificata dall’agenzia provinciale APIAE (Agenzia Provinciale per l’incentivazione delle attività economiche) come consulente per la verifica dei PAES dei Comuni trentini. Ad oggi sono circa settanta i PAES analizzati da Habitech tra cui quelli del Comune di Trento, Rovereto, Pergine, Arco.

    Lo scopo principale è quello di evidenziare gli aspetti positivi e criticità che possono rendere difficile l’approvazione dei Piani da parte del Joint Research Center - JRC o non permettere il raggiungimento dell’obiettivo di riduzione delle emissioni di anidride carbonica prefissato.

    Tra gli aspetti analizzati, la compatibilità delle Azioni ipotizzate nei PAES con quanto previsto dal Piano Energetico ed Ambientale Provinciale PEAP tra cui:

    • Obiettivo di risparmio energetico
    • Presenza di Azioni di Breve e Lungo Periodo
    • Attuabilità delle Azioni
    • Finanziamento delle Azioni
    • Quantificazione degli investimenti previsti
    • Criteri di eleggibilità previsti dal JRC.

    * L’Unione europea (UE) guida la lotta contro il cambiamento climatico e la ha adottata quale propria priorità massima. In particolare, l’UE si è impegnata a ridurre entro il 2020 le proprie emissioni totali almeno del 20% rispetto al 1990. Le autorità locali hanno un ruolo di primo piano nel raggiungimento degli obiettivi climatici ed energetici fissati dall’UE. Il Patto dei Sindaci è un’iniziativa per cui paesi, città e regioni si impegnano volontariamente a ridurre le proprie emissioni di CO2 oltre l’obiettivo del 20%. Questo impegno formale deve essere perseguito attuando dei Piani di Azione per l’Energia Sostenibile.

  • SERVIZI DI FORMAZIONE A SUPPORTO DELLE POLITICHE DI SOSTENIBILITA' ALLE IMPRESE

Giovedì, 02 Marzo 2017 - Ultima modifica: Lunedì, 04 Giugno 2018