SHELL

Il progetto “SHELL - Ecosistemi domestici condivisi ed interoperabili per ambienti di vita sostenibili, confortevoli e sicuri”, approvato dal MIUR, è stato avviato nei primi mesi del 2014 ed ha una durata di 36 mesi.

SHELL ha l’obiettivo di proporre un’evoluzione dell’approccio domotico in grado di trasformare la casa in un insieme di ecosistemi condivisi ed interoperabili. L’implementazione di un substrato tecnologico che integri l’acquisizione di informazioni in ambiti diversificati e per loro natura multifunzionali (energy, comfort, safety & security management), è il “frame work di interoperabilità” alla base dello sviluppo del progetto.

Una volta sviluppato il substrato tecnologico la casa sarà dotata di tre “manager”, una serie di algoritmi responsabili della funzionalità degli ecosistemi domestici per attuare una piena interoperabilità dei servizi. L’abitazione sarà quindi dotata di Energy Manager, Comfort Manager, Home Safety & Security Manager. Nella parte finale del progetto, attraverso la fase di testing, si provvederà a validare sperimentalmente lo studio. Il progetto si svolgerà nell’ottica costante del paradigma della condivisione non solo per l’integrazione di interfacce uomo-macchina, ma anche nell’ottica di interazione tra casa e strutture gerarchicamente superiori (smart grid, smart communities).

Habitech è partner del progetto con le funzioni di definizioni delle funzionalità e della certificazione dei modelli di rilevamento e stima dei consumi energetici e del confort ambientale; Habitech ha affidato a tre soci le fasi di “Framework di Interoperabilità”, “Comfort Manager” e “Condivisione” e gestendo direttamente la fase di “Energy Manager” e mantenendo il ruolo di coordinamento di tutto il progetto.

SHELL

Giovedì, 31 Maggio 2018 - Ultima modifica: Venerdì, 01 Giugno 2018